La poesia di Sophie Tomadini in “POESIE”: la rubrica poetica a cura di Agnese Monaco

Se spegnessi il fornello
non si cuocerebbe
nulla raccoglieremmo
insulti e non dormiremmo
la notte
Se mi sedessi a terra
troverei gli errori
correggerei grammatiche
importunerei filosofie
Elencare
i pregi di un condizionale:
elogerei la bellezza
di un’ipotesi
Se non ci conoscessimo,
occupati a soppesare
nel modo così pessimo
di salutarsi con la mano
direi che sei un idiota
diresti sei uno schianto

Il commento di Agnese

“Come sempre ricordo che il componimento è riportato interamente come scritto dall’autore.
Da notare la quasi totale assenza di punteggiatura, le pause sono scandite dai versi, dagli spazi, da una virgola e dai due punti. Tomadini ci parla di situazioni ricorrenti, del passato in un periodo predominato dall’impulsività delle scelte. Evolvendo successivamente la sua poetica alla consapevolezza dell’errore compiuto e al “dolore” arrecato”.

 

Una Breve poesia di Agnese

Occhi che bramano
L’atroce scompiglio,
in occhi che bramano
la tua fine.

Tratta da Sine Memore Agnese Monaco – Libritalia (Il nuovo libro acquistabile nei migliori store on line in versione cartacea, nelle librerie convenzionate oppure
chiedendo la copia autografata con segnalibro omaggio direttamente all’autrice).

 

Continuate a scrivermi, il prossimo ad essere pubblicato potresti essere tu!
Vi aspetto con le vostre, nel prossimo numero! Scrivete nell’oggetto: “Riminiamo Poesia” alla e-mail : agnese.emme@hotmail.it

– di Agnese Monaco

SHARE IT: